AMICIZIA. Incontro di libertà

Dialoghi Carmelitani, Giugno 2017

Parlare di amicizia, scriverne, trattarne… sembrerebbe a prima vista cosa facile: chi è che non sa cosa sia un amico o chi potrebbe dire di non averne bisogno? In realtà il fenomeno umano dell’amicizia, considerato più da vicino, svela dimensioni diverse, ampie e non scontate, che meritano di essere indagate, specialmente in tempi in cui le relazioni sembrano rispondere a criteri nuovi e, spesso, inadeguati. L’amicizia è infatti molto più di un fatto, è un bene sociale: tanto che, creata volontariamente dagli amici, non appartiene solo a loro, ma con i suoi effetti raggiunge molti. D’altra parte, non si può ignorare come oggi i “luoghi” dell’amicizia sembrino rintracciabili sempre più di frequente solo online , là dove i social si offrono come vere e proprie “piazze virtuali” e dove le relazioni si intrecciano, con diverso grado di intensità e durata, in base alla convenienza: preferibilmente brevi, volendo anonime, altre volte molto intime, in ogni caso esposte a facili consumazioni. Ma l’amicizia, se è valore vero, deve potersi e sapersi confrontare con contesti e forme diverse della sua realizzazione, anche con quelli attuali. Tra amici veri in fondo ci si sceglie, per un’avventura che chiede dono e impegno: quello di sentire il cuore dell’altro, mentre se ne custodisce la differenza dal proprio, e desiderando sempre e soltanto il suo bene. Nello sguardo dell’amico, alla prova del tempo e del reciproco riconoscersi, io scopro inoltre qualcosa di me, che non potrei altrimenti e fino in fondo capire. Sino a scorgervi, dove la fede illumina, i tratti dell’Amico più grande: quello che mi ha scelto prima di chiunque, l’unico che per me non verrà mai meno.

 

GLI ARTICOLI DI QUESTO TEMA:

  • VOGLIA DI COMUNITÀ E AMICIZIA Intervista al prof. Pierpaolo Donati a cura di G. Sciumé
  • LA TEMPORALITÀ SEGRETA DELL’AMICIZIA A. Musio
  • L’AMICIZIA SOCIAL L. Sighel
  • L’AMICIZIA COME EMPATIA A. Bellingreri
  • DAL VOLTO DELL’AMICO AL VOLTO DI CRISTO Fr. M. Sgroi ocd
  • LAICI E CONSACRATI. AMICI IN CRISTO T. Gentiloni

L’AMICIZIA COME EMPATIA

(di Antonio Bellingreri) Tutte le grandi tradizioni sapienziali dell’umanità, religiose e filosofiche, parlano dell’amicizia come di una grande ricchezza, un tesoro per la nostra vita che ci porta consolazione e pace, soprattutto nei momenti di prova dell’esistenza....

LAICI E CONSACRATI. AMICI IN CRISTO

(di Teresa Gentiloni) Un modo di vivere l’amore di Dio per un cristiano è sicuramente l’amicizia spirituale. Basti pensare che nella Parola di Dio l’amicizia ci viene presentata come un dono divino; Dio premia il giusto dandogli un amico: «Un amico fedele è una...

L’AMICIZIA SOCIAL

(di Luca Sighel) Quanto i contatti social stanno mutando il nostro modo di relazionarci con gli altri? Come cambia la comunicazione e la qualità dei nostri rapporti e qual è il gap generazionale tra adulti e giovani? La rivoluzione comunicativa che ci ha investiti sta...

DAL VOLTO DELL’AMICO AL VOLTO DI CRISTO

(di Fr. Marco Sgroi ocd) Per i giovani di oggi pare che l’amicizia sia al primo posto della scala dei valori, più della famiglia. Ma non è una novità. Da sempre l’uomo ha valutato l’amicizia come qualcosa di assolutamente necessario, al di là dei legami di sangue. Ma...

VOGLIA DI COMUNITÀ E AMICIZIA

Intervista al prof. Pierpaolo Donati (a cura di Giorgio Sciumé) «Che cosa v'è di più importante per me che trovare un amico nella vita? Un amico è una persona che non pensa solo a se stessa, ma anche a me; uno cui sta a cuore che le cose mi vadano per il verso giusto....

LA TEMPORALITÀ SEGRETA DELL’AMICIZIA

(di Alessio Musio)   Non si può capire il tema dell’amicizia senza cogliere il tratto costitutivo delle relazioni umane. Ogni legame, infatti, coinvolge soggetti che sono separati e che restano diversi gli uni dagli altri — nei loro corpi, prima ancora che nei loro...

Torna all'elenco dei TEMI